Cerca la tua vacanza ideale
Bungalow
Piazzole
Disponibilitá on-line
Fino al 20%
di sconto
Fino al 20%
di sconto
  • 1-2006_T8K0064.jpg
  • 1-2006_T8K9952.jpg
  • 3-2007.AC9D6375.jpg
  • 4-2008_T8K9678.jpg
  • 7-2012_MG_8111.jpg
  • 8-2010_T8K9830.jpg
  • Immagine03.jpg
  • Immersioni.jpg
GLAMPING
la fusione di glamour e camping

lusso e comfort immersi nella natura..Scopri subito!

I Parchi Naturali della Toscana, per una vacanza ancora più verde.

Curiosità e informazioni sui maggiori Parchi della Toscana, a pochi passi dall'Orbetello Camping Village.

 

La Toscana è una delle regioni italiane con il maggior numero di parchi e riserve naturali: la maggior parte è concentrata nella provincia di Grosseto, lungo il litorale della Maremma, proprio dove si trova l'Orbetello Camping Village.

 

Parco Naturale della Maremma Toscana 

E' il Parco Naturale più conosciuto della regione, chiamato anche il "Parco dell'Uccellina" sia perchè è meta prescelta da molte specie di uccelli nella stagione migratoria che perchè racchiude, al suo interno, i Monti dell'Uccellina.

 

Il Parco della Maremma Toscana si estende a sud della Costa Maremmana, da Principina a Mare fino a Talamone, in un susseguirsi di ambienti naturali vari tra colline, macchia mediterranea, campi coltivati, dune, sabbia e scogliera.

 

Imperdibile il panorama visibile dall'alto delle sue colline, che spazia lungo tutta la costa tirrenica fino all'Isola del Giglio, l'Isola d'Elba e la Corsica.

 

Il Parco è habitat naturale di molte specie animali - che potrai facilmente incontrare durante una escursione - come volpi, istrici, daini e cavalli e bovini allo stato brado, sorvegliati dai tradizionali guardiani maremmani, i butteri.

 

Potrai visitare il Parco Regionale della Maremma Toscana tutto l'anno, singolarmente o in gruppo, accompagnato o meno da una guida lungo i suoi suggestivi itinerari.

Per arrivare al Parco dall'Orbetello Camping Village, basta raggiungere la località Alberese (a circa 30 km a nord del campeggio) percorrendo la SS Aurelia fino allo svincolo al km 166: da qui, proseguendo lungo la strada che attraversa una suggestiva campagna, arriverai al Centro Visite dove potrai acquistare i biglietti di ingresso per il Parco.

Gli itinerari del Parco Regionale della Maremma Toscana

 

Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano

Il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, il più grande parco marino d'Europa, comprende tutte le sette isole principali dell'Arcipelago Toscano:

  • L'isola d'Elba, la terza isola più grande d'Italia dall'inconfondibile panorama collinare e montuoso e dalla linea costiera di golfi e insenature;
  • L'isola del Giglio, l'isola dalle spiagge suggestive e dai meravigliosi fondali, ideali per gli amanti delle immersioni;
  • L'isola di Capraia, antico insediamento residenziale romano oggi isola delle case-fortezza e dai fondali incontaminati;
  • L'isola di Montecristo, interamente riserva naturale sia per l'area terrestre che per quella marina;
  • L'isola di Pianosa, dalle coste a tratti sabbiose e rocciose, con le suggestive spiagge di sabbia bianca;
  • L'isola di Giannutri, isola calcarea dai fondali ricchi di biodiversità;
  • L'isola di Gorgona, la più piccola dell'arcipelago, con soli 2,23 kmq di superficie, abitata dall'uomo già dal neolitico.

 

Secondo la leggenda, le sette isole dell'Arcipelago erano sette perle di una collana che Venere, dea della bellezza e dell'amore, perse mentre nuotava nel Mediterraneo. E come le perle di una collana, le isole appaiono uniche, ognuna diversa dall'altra, accomunate dalla magia della natura dell'Arcipelago e dal mare calmo ed accogliente.

 

Il Parco è la più estesa area protetta dei mari europei e sulle sue isole è possibile avvistare alcune specie rare come il gabbiano corso, la foca monaca e alcune varietà di cetacei.

 

Nei principali centri di alcune Isole dell'Arcipelago potrai visitare gratuitamente le "Case del Parco": centri didattici per scoprire gli angoli più suggestivi del territorio tramite itinerari per immagini, aperti da marzo a settembre.

 

Sito ufficiale del Parco dell'Arcipelago Toscano

 

Isola del Giglio

L'isola, protetta dal più grande parco marino d'Europa -Il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano- è facilmente raggiungibile con un traghetto che parte da Porto Santo Stefano: è riconosciuta per le meraviglie del suo ambiente naturali. Il mare cristallino color smeraldo, con i fondali ricchi e pescosi, fanno da cornice ad un territorio per il 90% ancora selvaggio, ricco di flora mediterranea che invita ad avventurarsi per i molti percorsi pedonali.

 

Le località di maggiore importanza dell'Isola sono:

  • Giglio Porto è oggi un piccolo centro abitato molto caratteristico, con casette colorate e strette tra loro, a formare vicoli e viottoli, disposte parallele su tutto il versante che si affaccia sul mare, i due caratteristici fari che troneggiano sui rispettivi moli e l’antica Torre del Saraceno (1596).

 

  • Giglio Campese è un piccolo centro abitato a circa 5 km da Giglio Castello, adagiato sul versante occidentale e affacciato sul Golfo di Campese e caratterizzato dal famoso faraglione e dalla omonima Torre. Giglio Campese è soprattutto in estate un centro balneare con un' ampia e caratteristica spiaggia granulosa, frequentata da turisti e amanti delle immersioni.

 

  • Giglio Castello, borgo medievale, affascinante per la struttura imponente delle sue mura (XI sec), appare ancora più suggestivo se si segue il percorso lungo i camminamenti tra feritorie e trioni (torrioni), o si esplorano i suoi vicoli sbalzati e interrotti da scale e baschetti (tipiche terrazze con gradini esterni alle abitazioni). Il caratteristico ingresso principale, a tre porte addossate a ciclopici massi di granito, testimonia ancora oggi i tempi delle incursioni piratesche e le signorie dominanti, come mostra lo stemma mediceo sull’ultima arcata.

 

Ma sono il mare e i suoi fondali il fiore all’occhiello di un’ isola che da sempre presta particolare attenzione alla tutela del suo ambiente naturale, e la varietà della sua costa, che alterna scogliere a picco sul mare a spiagge più o meno ampie e che si adatta facilmente a più tipologie di turisti.


I punti dove effettuare immersioni sono distribuiti praticamente intorno a tutta la costa: i Tralicci, secca i Pignocchi, punta delle Secche, punta del Fenaio, cala Monella, Punta del Morto, secca della Croce, cala Cupa, Le Scole, secca Zampa di Gatto, scoglio di Pietrabona, cala del Corvo, punta del Capel Rosso e la cala dell'Allume.


Le spiagge più grandi e attrezzate con noleggio di ombrelloni e sdraio sono, nell'ordine di grandezza, Campese, Cannelle, Arenella e Caldane. Tutte le spiagge sono di libero accesso senza l'obbligo di noleggiare le attrezzature e sono raggiungibili con l'automobile ad esclusione di Caldane dove si arriva via mare o per un comodo sentiero a piedi di circa 1 km.

 

Isola di Giannutri

Raggiungibile con il traghetto da Porto Santo Stefano, l’Isola di Giannutri è un grande parco naturale, parte integrante del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano.

 

I due porti dell’isola, Cala Spalmatoio e Cala Maestra, sono di origine romana, come si può vedere dalle antiche rovine non appena si attracca sull’isola.

 

Non lontano da Cala Maestra si trova poi il complesso edilizio romano chiamato “Le stanze”, al cui interno ha sede una taverna in cui è possibile pranzare. La testimonianza storica più rilevante resta comunque il complesso di rovine della villa romana appartenuta alla famiglia dei Domizi Enobardi del II sec. d. C. L’ingresso della villa è decorato con un mosaico raffigurante il mito del labirinto.

 

La costa è rocciosa, con numerose grotte, e i fondali ricchi di pesci, cosa che rende l’Isola dei Giannutri ideale anche per gli amanti delle immersioni subacquee. Essendo un parco naturale, tuttavia, le immersioni, così come i bagni, si possono effettuare soltanto nei luoghi consentiti o tramite escursioni organizzate.

 

Chiunque voglia visitare l'area tutelata dell'isola dal primo giugno al 12 ottobre, deve prenotarsi e acquistare il biglietto d'ingresso all'area protetta dell'isola di Giannutri. Basta contattare con anticipo una guida dall'elenco guide del Parco.

Le Oasi WWF nel territorio di Orbetello

Nel territorio di Orbetello, dell’Argentario e di Capalbio si trovano alcune delle oasi del WWF presenti in Toscana.


Prima fra tutti la Laguna di Orbetello che, grazie alla sua posizione lungo le rotte migratorie, vede la concentrazione di migliaia di uccelli (fra cui i Fenicotteri Rosa e il Cavaliere d’Italia) specialmente nel periodo invernale.


Sul tombolo della Giannella c’è invece il Centro di Educazione Ambientale “Aurelio Peccei", fondato nel 1989 all’interno dell’antico casale della Giannella, costruito tra il 1821 e il 1822. E’ stato creato per scopi naturalistici e didattici: esso promuove infatti molte iniziative per l’educazione al rispetto e alla tutela della natura. In questo centro vengono organizzati campi di lavoro, campi-avventura estivi, settimane verdi e viaggi di istruzione per le scuole e attività di ricerca. Il centro fornisce alle scuole dei pacchetti didattici, approvati dal WWF, con escursioni giornaliere. Fa parte del complesso anche il Giardino delle Farfalle, un percorso che si snoda in prossimità del casale, dotato di pannelli didattici in cui sono descritte alcune specie di farfalle e il loro ciclo biologico.

 

Infine, l’Oasi Statale WWF Riserva del Lago di Burano, laguna salmastra costiera situata nei pressi di Capalbio. Occupa una superficie di 410 ettari, di cui 140 ricoperti dal lago ed è possibile visitarla partecipando alle escursioni organizzate dal WWF stesso.

 

La riserva rappresenta un luogo ideale per gli amanti del birdwatching, poiché in essa si recano a svernare e sostare un gran numero di uccelli, dalle oche selvatiche agli aironi. Nei canneti vivono inoltre usignoli di fiume, le anatre morette, falchi pescatori, ecc. A disposizione dei visitatori sono presenti numerose torri di avvistamento, capanni osservatori e percorsi attrezzati.

 

L' Oasi di Orbetello è aperta da maggio a settembre.
Le visite sono libere, con partenza da Loc. Ceriolo, a soli 3 km dall'Orbetello Camping Village, sabato e domenica dalle ore 9:30 alle 13:30. 

 

Sito ufficiale dell'Oasi WWF di Orbetello

  • SPECIALE SUB
    Formula Mezza Pensione a 40€/notte
    Inclusa Navetta per i punti di immersione!
    Leggi di più...

  • BABY TARTARUGHE
    Lo spettacolo della vita in campeggio.
    Nascono 30 tartarughe marine!
    Leggi di più...

  • WIFI
    Rimani sempre connesso in vacanza con il servizio WiFi gratuito!

    Leggi di più...

  •   INFO POINT 
    Info point sulla regione.
    organizza le tue escursioni.

    Leggi Tutto...

  • 4 VELE AD ORBETELLO!
    Legambiente conferisce le 4 Vele al comune di Orbetello
    Leggi di più...

  • SCOPRI LE NOVITA' 2017
    Tante golose novità in campeggio e in spiaggia:
    non perdere neanche un minuto di vacanza!
    Leggi di più...

  • NOLEGGIO BICI
    Goditi  territorio e campeggio.
    city bike e bici elettriche
    Leggi di più...

  • SCOPRI LA MAREMMA
    I luoghi da vedere in Maremma,
    immersi tra la natura e la storia
    Leggi di più...

  • Prenota Online
    L'esclusiva novità dedicata
    a chi ama il campeggio!

    Leggi di più

  • CLUB DEL SOLE 
    Orbetello è partner di Club del Sole, il più grande network italiano di Camping Villages! 

    Scopri la vacanza che lascia un segno!

mappa Orbetello Camping Village

Banner Pre Booking 2017 IT

Pre-Booking Villaggio
Prenota Ora per il 2018:
Vacanze in Bungalow fino a -50%
Pre-Booking Camping
Prenota Ora per il 2018:
Risparmia fino al 20% sulle Piazzole!
Legambiente Natura & Turismo TripAdvisor Certificato di Eccellenza 2015

X
Controlla la disponibilità e prenota
Bungalow/Camping?
Adulti (10+)
Bambini (2-10)
Baby (0-2)
Adulti (10+)
Senior (65+)
Bambini (5-9,99)
Baby (0-4,99)
Cani/Gatti
Dal
al